BLERA – Con il patrocinio del Comune di Blera, l’associazione Pro Loco, la Galleria Falzacappa Benci di Acquapendente, martedì 1° maggio 2018, alle ore 17,30 si inaugura presso il Museo del Cavallo di Blera, (VT) la mostra itinerante di Pittura, Scultura e Fotografia
” Incontriamo il Nostro Tempo “. Dei maestri Paolo Crucili, Luigi Fondi, Paolo Carlo Monizzi, Riccardo Sanna, con la partecipazione straordinaria di Olga Misiura.

Presentano la mostra dott.ssa Giulia Marchetti e la dott.ssa Francesca Pandimiglio.

La mostra rimarrà aperta tutti i fine settimana, sabato e domenica dal 1 al 31 maggio 2018.

Con orario 10-13 – 17-20. Ingresso libero. Per info 3395363214.

“Incontriamo il Nostro Tempo”.

Protagonisti di questa interessante esperienza sono Paolo Crucili, Luigi Fondi, Paolo Carlo Monizzi e Riccardo Sanna, quattro artisti che propongono al visitatore il loro personale rapporto con la nostra epoca attraverso il linguaggio artistico. Espressione che sublima ed eleva gli animi ad un nuovo atteggiamento nei confronti dell’universo che viviamo nel quotidiano, ormai sclerotizzato dalla tecnologia, dalla frenesia, dall’individualismo del vivere moderno e dalla perdita del rapporto anche sensoriale con quanto ci circonda. Riccardo Sanna, viterbese con all’attivo importanti partecipazioni ad esposizioni sia in Italia che all’estero, è maestro e cantore degli antichi valori di bellezza, quiete, armonia, e serenità con i suoi paesaggi arcadici e le sue visioni romantiche e solari. Paolo Crucili, umbro di origini e impegnato da sempre con Sanna in importanti progetti espositivi, esprime nella sua tecnica informale, situazioni emozionali attraverso segni lievi e tonalità delicate che sembrano “brani pittorici”. Soprattutto nella limpidezza e nella placida trasparenza di cieli sereni che si fondono con lo spirito dell’osservatore.

Paolo Carlo Monizzi, collaboratore in importanti progetti d’arte contemporanea in terra umbra, è un veterano nel campo delle arti visive di matrice astratta. E svolge da sempre una fervida attività a stretto contatto con il mondo dello spettacolo, delle arti grafiche, della pubblicistica, firmando importanti scene e manifesti per gruppi teatrali, musicali e di danza. Luigi Fondi, anche lui viterbese, è scultore che viene da una formazione da artigiano-scalpellino, forgiatosi nelle cave del Cimino e affinatosi negli anni in una produzione artistica che rappresenta con vigore storie della contemporaneità. Reinterpretate attraverso immagini figurative che,pur essendo concrete e reali, mantengono una forte carica di mistero e di ambiguità.

“Incontrare le opere di Crucili, Fondi, Monizzi e Sanna significa incontrare gli autori in prima persona, incontrare il loro e il nostro tempo – specifica il critico d’arte A. Fabbri – schiavo della selvaggia informatizzazione e digitalizzazione che scioglie il legame tra uomo e territorio, ridisegna i comportamenti verso un atteggiamento passivo, rassegnato e non più consapevole delle proprie immense capacità psicofisiche”.

E’ in questa mostra di Blera, che entra a far parte del gruppo d’arte Olga Misiura Fotografa, esponendo insieme a Crucili, Fondi, Monizzi e Sanna.

Elisa Polidori
Storico dell’Arte
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email