Bolsena inizia a trasformarsi nell’antica Betlemme. È partito il conto alla rovescia che porterà alla prima rappresentazione del presepe vivente, il 26 dicembre, dalle 17,30. E sono partiti anche i preparativi con i sopralluoghi nelle cantine e sulle strette vie del Quartiere Castello per allestire le 15 scene che accompagneranno il visitatore verso la Natività.

“Abbiamo iniziato le prime operazioni per montare le scenografie – affermano i volontari dell’associazione La corte dei miracoli -. Il borgo medievale sarà ancora più suggestivo e lungo il percorso di 700 metri, tra l’accampamento della legione romana a simboleggiare il potere imperiale, il grande mercato, il censimento e il lebbrosario, si muoveranno pastori, pescatori, contadini, artigiani, agricoltori, per oltre 200 figuranti”.  

Oltre al 26 dicembre, sarà possibile immergersi nella magica atmosfera del presepe vivente, tra i vicoli del Quartiere Castello, l’1 e il 6 gennaio, sempre dalle 17,30. Nel giorno dell’Epifania, la rappresentazione sarà ancora più affascinante, con l’arrivo del corteo dei Re Magi, che attraverseranno tutto il percorso per arrivare alla Sacra Famiglia. 

Articolo precedenteFdI: “Raccolta solidale per i più piccoli di Viterbo”
Articolo successivoTarquinia, alla sala Sacchetti della Stas la presentazione del libro “Divina Mulier” di Debora Rossi