“Una sentenza che profuma di storia, ed oggi ce la godiamo tutta”, è questo il commento del sindaco Paolo Dottarelli, a seguito della sentenza di primo grado che accoglie il ricorso dei Comuni, delle Regioni e dei cittadini, contro la realizzazione dell’impianto geotermico di Castel Giorgio.
“Ci siamo battuti sin dall’inizio, lo abbiamo fatto tra mille difficoltà, tra cui le turbolenze della Regione Umbria che abbiamo sempre faticato a comprendere. Ma la vera vittoria l’abbiamo maturata una volta avuta la compattezza di tutti i colleghi sindaci. Lì abbiamo capito che potevamo spuntarla, che le nostre riserve tecniche sul progetto potevano avere la meglio – prosegue Dottarelli -. Ma la battaglia prosegue, ci sarà un nuovo iter, ma stavolta le istituzioni conoscono il nostro punto di vista, sicuramente meglio di prima, abbiamo ottime sensazioni”.
“Ritengo che la commissione di VIA, qualora la ditta volesse iniziare nuovamente l’iter, possa lavorare con maggiore serenità e più cognizione di causa. Noi faremo sempre la nostra parte su questa vicenda, senza tentennamenti”. Conclude il sindaco di Bolsena