Nei prossimi giorni, esattamente dal 25 al 31 luglio, più di mille Scout FSE, provenienti da tutta Europa, invaderanno pacificamente Bolsena, accolti dall’Amministrazione Comunale, dalle Parrocchie del Santissimo Salvatore e di Santa Cristina e, con generosa disponibilità, dalla famiglia Botarelli.

Saranno in transito – scrive Rodolfo Perosillo, Capo Scout del Gruppo Agesci Orvieto 1 – nella nostra cittadina nel corso del loro pellegrinaggio a piedi per Roma, dove si ricongiungeranno ad altri 4000 Scout e saranno ricevuti dal Santo Padre.

Non meravigliatevi, quindi, nel vedere file di giovani in uniforme che, accaldati ma felici, scarpineranno per le vie della Tuscia!

A Bolsena, in particolare, luogo scelto per la sua storia e per la sua attitudine alla ricettività, i ragazzi saranno accolti dagli Scout Agesci del Gruppo Orvieto 1.

Il punto nodale dell’evento sarà la piccola e preziosa Chiesa della Madonna del Cacciatore, acquistata e restaurata dalla famiglia Botarelli, dove si terranno giornate di studi sui Vangeli.

Nella deliziosa Chiesetta, infatti, si trova uno splendido ciclo di affreschi sul Nuovo Testamento, recuperato e valorizzato con amore in anni di lavori dai proprietari e reso fruibile al pubblico: un raro esempio di mecenatismo moderno del quale si sono resi protagonisti Adriana e Nino Botarelli.

Di Nino, in agosto, ricorre anche l’anniversario della scomparsa e i mille e più fazzolettoni, durante l’evento, lo ricorderanno.

La manifestazione inizierà il 25 luglio, con l’operazione “Spiagge pulite”, durante la quale 50 Scout Agesci dei Gruppi Pescara 13, Viterbo 4 e Viterbo 5, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, provvederanno a pulire alcune delle spiagge più distanti dal centro abitato di Bolsena.

Continuerà il 27 luglio, quando altri 50 ragazzi, in partenza per il campo estivo dal porto di Bolsena, parteciperanno alla rinnovata tradizione della benedizione delle barche per Santa Cristina.

A seguire, dal 28 luglio in poi, i mille invaderanno con pace e gioia Bolsena, facendo poi tappa a Soriano nel Cimino, sede della base scout permanente FSE.

Da lì, poi, tutti a Roma!

Commenta con il tuo account Facebook