BOLSENA – “Dopo le innumerevoli segnalazioni da parte dell’opposizione in relazione al malfunzionamento del sistema di raccolta rifiuti l’Amministrazione ha finalmente deciso di operare una riorganizzazione del settore dando incarico ad una società di progettazione.

Nel frattempo, però, con un nuovo incarico temporaneo la stessa amministrazione ha provveduto ad appaltare la raccolta dei rifiuti ad una nuova società.

Sotto questo punto di vista appare veramente anomalo un incarico temporaneo ad una nuova ditta, se consideriamo che l’incarico alla società di progettazione sopra evidenziato dovrebbe portare ad una radicale riorganizzazione del settore dei rifiuti con nuovi appalti, come da noi più volte auspicato.

Ancora più strano è ciò che si è verificato in questi giorni: l’amministrazione ha, infatti, provveduto unilateralmente a fissare le modalità di raccolta per i grandi operatori e poi solo in un secondo ha fissato un incontro con gli operatori.

Vogliamo sperare in ogni caso che finalmente l’amministrazione accolga le esigenze degli operatori e le faccia proprie nella riorganizzazione del servizio; è quindi necessario – come più volte segnalatoci dagli operatori stessi – provvedere ad una raccolta più frequente, soprattutto dell’umido ed in special modo nei periodi di alta stagione.

Ciò anche al fine di evitare che gli operatori debbano essere costretti a “conservare” i rifiuti all’interno del loro locale.

Chiediamo poi un deciso cambio di rotta per ciò che riguarda la pulizia delle isole ecologiche, in particolar modo per quanto concerne i bidoni della spazzatura, e per la continua proroga degli appalti temporanei che non garantisce il pieno rispetto delle norme di legge e soprattutto rende più difficile il controllo dei costi e del servizio in generale”.

Gruppo consiliare di opposizione Unione di Forze in Comune per Bolsena

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email