10 febbraio 1849, 10 febbraio 2019. Esattamente 170 anni fa veniva proclamata la costituzione di quella che fu uno dei più entusiasmanti episodi del nostro risorgimento: La Repubblica Romana del triumvirato Saffi, Armellini, Mazzini e del suo capo militare, il Generale Giuseppe Garibaldi.

La Repubblica Romana fu il primo esempio in Italia di istituzione che diede la “sovranità” al popolo ponendo fine, seppur per breve tempo, al “potere temporale” del papato. Dichiarò infatti, cosa difficile per quei tempi, la separazione della religione dalla gestione dello stato. I principi contenuti nella costituzione della Repubblica Romana, enunciati proprio nel momento in cui la città di Roma cadeva nelle mani delle truppe francesi fedeli al Papa ,sono confluiti, interamente, nei fondamenti della nostra Costituzione Repubblicana.

A Canepina, cittadina della Tuscia, che ha dato i natali a Don Felice Ribichini, sacerdote che, dismesso per un po’ l’abito talare corse ad arruolarsi tra “le file garibaldine” del Generale Masi nell’assedio della città di Montefiascone, i valori risorgimentali e repubblicani sono stati da sempre un patrimonio consolidato. E’ con questo spirito che, in occasione del 170° anniversario della proclamazione della costituzione della Repubblica Romana,  la cittadina ha partecipato alle celebrazioni dell’importante evento che ha visto lo svolgimento di una conferenza  presieduta  dal Sindaco – Avv. Aldo Maria Moneta e che ha visto gli interventi di importanti relatori tra cui la Professoressa Annita Garibaldi Jallet, discendente dell’Eroe dei due mondi, Presidente dell’Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini (A.N.V.R.G.), dell’Avv. Gianfranco Paris, noto giornalista di Rieti, Presidente della Federazione Italia Centrale dell’A.N.V.R.G., del Dott. Marco Valli ricercatore dell’Università la Sapienza di Roma e del Dott. Sebastiano Alfio Chiarenza, Presidente della Sezione di Viterbo della A.N.V.R.G. intitolata proprio al garibaldino canepinese Felice Ribichini .

Alla cerimonia – scrive Sebastiano Alfio Chiarenza – ha presenziato il Consigliere Regionale, Dott. Enrico Panunzi, che, nel sottolineare l’importante esperienza risorgimentale che fu la Repubblica Romana, ha ringraziato l’A.N.V.R.G. per l’importante ruolo svolto nel tramandare e rendere sempre vivi i valori risorgimentali su cui è basata la nostra Costituzione Repubblicana.

Le celebrazioni del 170° anniversario della proclamazione della costituzione della Repubblica Romana si sono concluse con lo scoprimento di una targa ricordo dell’evento presso la Sala IV Stato del Museo delle Tradizioni Popolari di Canepina e con la consegna dei diplomi e delle medaglie commemorative d’argento alle Autorità intervenute.

Appuntamento sempre a Canepina per il 30 giugno 2019 con l’esibizione della Banda Garibaldina di Rieti, riconosciuta città del Risorgimento.