Canino, Officina dell’arte e dei mestieri: prossimo l’avvio della gestione con l’inserimento della associazione Dark Camera

0

 

CANINO – “Officina dell’arte e dei mestieri prossimo l’avvio della gestione con l’inserimento della associazione Dark Camera.
L’amministrazione comunale, risultata vincente alle elezioni del 2016, subito dopo la definizione dell’organigramma si è interessata alla soluzione delle tematiche riguardanti l’officina dell’arte e dei mestieri.

Il sindaco, Lina Novelli, ed il delegato alle politiche giovanili Vanessa Mannino in più di una occasione si sono interfacciate con la struttura regionale di riferimento per garantire l’operatività della struttura attraverso procedimenti adeguati ed efficaci.

Dopo la scadenza della convenzione con l’ATS che aveva gestito il calendario delle attività fino all’estate 2016, era stato chiesto alla stessa una proroga in attesa del nuovo bando, la disponibilità è arrivata solo sulla possibilità di utilizzo del contributo regionale e sull’esame degli aspetti gestionali.

Al bando aperto pubblicato dalla giunta comunale per l’affidamento della gestione mediante procedura negoziata con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, su suggerimento di funzionari esperti del settore, è stato disposto relativamente alla nota regionale del 9 dicembre 2016 di approvare un nuovo capitolato per garantire continuità con la ATS (Attivamente, Ribuco, I Tusci) previa integrazione con altra associazione avente requisiti previsti dal capitolato.

Le associazioni con esperienza di promozione riguardante antichi mestieri “spariti”come lo scrivano, il lampionaio, il lustrascarpe, l’arrotino, l’ombrellaio, il casario, il cestaio, il decoratore, l’impaglia sedie, il maniscalco, il sellaio, il vasaio ed altri in possesso di caratteristiche previste dal bando potevano presentare domanda entro il 14 marzo 2017.

L’associazione Dark Camera è risultata degna di attenzione e scelta sulla base del curriculum e delle attività che potrà realizzare e, per questo, potrà confluire nell’ATS Officina dell’Arte e dei mestieri già costituita secondo quanto previsto dal Capitolato Speciale d’ Oneri.

L’amministrazione Comunale ed il delegato preposto seguiranno con attenzione queste nuove fasi di integrazione e di attività utili alla comunità ed in particolare al settore giovanile”.

Lina Novelli

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.