Nell’ambito della rievocazione storica rinascimentale organizzata dall’associazione culturale  Paolo III Farnese di Canino nel prossimo fine settimana ( 7 e 8 dicembre 2019)  a Canino , sarà presente anche il gruppo storico del Marchesato di Busca.  Busca è una città del Piemonte di 10.000 abitanti, legata alla tradizione del pane , del dolce vino quagliano della collina saluzzese e dei dolci baci di cioccolato e nocciola. Per 126 anni ebbe un suo marchesato che comprendeva molte  terre delle vallate cuneesi e molti feudi nelle Langhe. L’origine sarebbe aleramica, dalla discendenza di  Aleramo di Monferrato sino a Bonifacio del Vasto che dividendo il suo vasto feudo  al secondogenito  Guglielmo diede la parte poi appellata Marca di Busca.

Oggi i coniugi Bruno Dante e Cristina , che impersonano i Marchesi di Busca, fanno rivivere la storia di quel tempo medievale. Tra i vari rami discendenti v’è da citare la famosa Bianca Lancia amante e sposa di Federico II di Svevia e madre di Manfredi Re delle due Sicilie citato anche da Dante nel terzo canto del Purgatorio. Molti furono i trovatori, ossia i poeti provenzali che dalla Provenza francese scendevano alla corti dei marchesi buschesi per cantare con il loro liuto le prose d’amore,  una delle più belle storie d’amore vede protagonista Beatrice di Busca innamorata perdutamente del trovatore Rambaldo d’Orange.

I colori dello stemma sono oro e rosso, si narra che il cavaliere del marchesi dopo aver sconfitto il nemico intinse le quattro dita della sua mano nel sangue del nemico poi le strusciò sul suo scudo dorato, si formo così lo scudo dorato a quattro pali di rosso.   ” Per noi è un piacere visitare questa antica terra della Tuscia, ringraziamo per l’invito l’associazione Paolo III Farnese , è sempre bello conoscere nuove tradizioni e scambiare la propria cultura e storia.” Dal Piemonte saranno presenti anche il gruppo storico I Signori di Rivalba da Castelnuovo Don Bosco provincia di Asti, paese noto per la devota storia di  San Giovanni Bosco ed il rinomato vino Freisa e Malvasia. All’evento vi saranno anche altri gruppi storici.