Archeologia subacquea: dai relitti alle grotte

0

 

CAPODIMONTE – Il Comune di Capodimonte, l’Associazione Archeotuscia Onlus e il Museo della Navigazione nelle Acque Interne presentano: Archeologia subacquea: dai relitti alle grotte. Conferenza del Direttore generale della A.S.S.O., Mario Mazzoli, e proiezione di suggestivi filmati subacquei, presso il Museo della Navigazione nelle Acque Interne, Capodimonte, Lungolago, Viale Regina Margherita.

Per l’occasione, il Museo sarà aperto dalle 20,15: alle 20,30 inizieremo con una visita guidata per poi entrare nel vivo della serata A.S.S.O.! L’ingresso è libero e gratuito. Un piccolo rinfresco sarà offerto a tutti i presenti.

Un viaggio alla ricerca delle tracce che la storia dell’uomo ha lasciato sotto l’acqua. L’avvicinamento al mondo archeologico sommerso verrà condotto, con l’ausilio di numerose immagini e filmati, attraverso le esperienze operative di grandi Enti di ricerca e di organizzazioni di nicchia.

Partendo dagli antichi sommozzatori si attraverseranno le diverse aree di lavoro dell’archeologia subacquea per esaminarne i principali tratti caratteristici, le modalità di individuazione, i reperti, gli studi ed i risultati. Si vedrà come analizzare e documentare un giacimento archeologico sommerso dipenda essenzialmente da come questo è connaturato, dalla tipologia, dalla profondità alla quale si trova, da come è costituito il fondale, dai danneggiamenti umani o naturali che ha subito, da come si è sedimentato il deposito che lo ha coperto e dall’ambiente nel quale si trova (salmastro, dolce, fiume, laguna, lago, mare, grotta, effetto del moto ondoso, successiva antropizzazione, ecc.).

Particolare attenzione verrà riservata ai siti archeologici presenti nei laghi, lagune e nei fiumi, ai resti della navigazione antica, ai porti e alle altre infrastrutture, agli effetti della variazione dei livelli delle acque, alle aree urbane oggi sommerse, ai relitti di navi antiche e alle grotte.
Il relatore

Mario Mazzoli, tecnico di archeologia subacquea, speleosubacqueo e speleologo. Direttore Generale della A.S.S.O., organizzazione non lucrativa di utilità sociale (o.n.l.u.s.) affermata nell’ambito dei beni culturali e naturalistici, delle ricerche speleologiche, speleosubacquee e archeologiche subacquee. Responsabile per le Relazioni Esterne ed Archeologia della Commissione Permanente per la Speleologia Subacquea e per la Scuola Nazionale di Speleologia Subacquea della Società Speleologica Italiana. Socio straordinario dell’Associazione Italiana Archeologi Subacquei. Su proposta della Soprintendenza Archeologica per il Lazio è stato nominato nel 1990 Ispettore Onorario dell’allora Ministero dei Beni Culturali ed Ambientali per la costa del Lazio Meridionale e per le Isole Pontine. Membro di Commissioni di lavoro Tecniche e Scientifiche, nel 2005 ha ricevuto il “Tridente d’Oro”, premio che viene assegnato a personalità del mondo scientifico, tecnico, artistico, culturale e sportivo, che si sono particolarmente distinte in campo internazionale nelle attività marine e subacquee come Cousteau, Maiorca, Piccard e altri. Numerosi i suoi interventi in convegni e conferenze, come gli articoli e le interviste che sono frequentemente pubblicati su riviste e quotidiani e trasmesse via radio o televisione.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.