Francesco Virgili, consigliere comunale di Capranica: “scapperanno anche loro?”

«La scorsa notte sono giunti a Valentano i famosi rifugiati da mettere in quarantena perché sospettati di essere portatori del Coronavirus. Li hanno fatti arrivare nelle ore notturne, forse per dribblare le giuste proteste della pacifica popolazione del viterbese, preoccupata per il pericolo di infezione e indignata per lo sperpero di soldi pubblici.

Speriamo che non scappino anche loro – commenta amareggiato Francesco Virgili – come hanno fatto nei giorni scorsi altri “naufraghi” nel sud Italia.

Ieri abbiamo visto le immagini dell’arrivo, a bordo di una imbarcazione, di un gruppo di tunisini, alcuni con catenine al collo, orologi, anelli d’oro, telefonini ultimo modello e addirittura con al guinzaglio un cane barboncino.

Quelle persone sono tutto meno che profughi in fuga da guerre e pestilenze, come ci vogliono far credere i politici di centro sinistra, le ONG e le cooperative rosse che incassano lauti compensi dalle casse statali.

Sono anni che segnalo la scellerata gestione dell’accoglienza – conclude il consigliere comunale Virgili – che nel viterbese è culminata, ultimamente, nell’omicidio del 35enne nigeriano morto nel centro di accoglienza a Orte. Non vogliamo altri stranieri nella nostra Provincia».