Si tratta di una stanza multisensoriale finalizzata sia al rilassamento che alla stimolazione dei cinque sensi attraverso effetti luminosi, musicali, uditivi, tattili e aromatici all’interno della quale i bambini vengono accompagnati nella ricerca di un contatto con il proprio mondo interiore, migliorando così la loro interazione e comunicazione.

Uno spazio di gioco, divertimento, supporto e crescita per bambini e ragazzi, particolarmente importante nelle situazioni di bisogni speciali. La stanza, infatti, si ispira al modello olandese e consente di raggiungere i bambini con disabilità attraverso i sensi e le vibrazioni del proprio corpo, creando occasioni di confronto e condivisione. Sarà a disposizione di tutte le classi dell’Istituto comprensivo “G. Nicolini”, la cui collaborazione attiva permetterà di ospitare importanti progetti di crescita e condivisione.

“La stanza si aggiunge come importante risorsa alla scuola, in particolare per i bambini con disabilità intellettiva. Fin da quando ho intrapreso il percorso di amministratore per la Comunità di Capranica, il mio primo obiettivo è stato l’inclusione. Da oltre vent’anni, mattoncino su mattoncino, abbiamo portato progetti e possibilità per i ragazzi con bisogni speciali, abbattuto barriere, perché crediamo fermamente nell’inclusività, e realizzare una stanza così speciale in una scuola è un sogno che si realizza” – afferma il Sindaco di Capranica Pietro Nocchi, che spiega come – “la Comunità di Capranica ha il privilegio di essere ricca di persone con un grande cuore, che sanno ascoltare e si lasciano trasportare dalle emozioni. Tante sono quelle che molti ragazzi speciali hanno lasciato sulla nostra pelle. Un bambino, in particolare, che oggi non c’è più verso il quale i suoi amici di scuola e i suoi insegnanti avevano espresso il desiderio di dedicare un’aula in ricordo. Un’aula che meritava per questo di essere resa speciale, come Flavio, che possa ospitare altri bambini e liberare le loro emozioni.”

Durante l’inaugurazione è stata ufficializzata l’intitolazione della Snoezelen Room di Capranica a “Flavio Borgna” con l’apposizione della targa alla presenza delle autorità, i rappresentanti della scuola e la mamma di Flavio che con grande impegno porta avanti progetti di autentica solidarietà.

La Snoezelen Room del Comune di Capranica è stata realizzata con il contributo di Citelum, società del Gruppo EDF che dal 2014 ha in gestione il servizio di pubblica illuminazione del Comune di Capranica e che, nel corso di questi anni, ha realizzato l’efficientamento degli impianti, con conseguente abbattimento dei costi connessi al servizio e dei consumi energetici.

Citelum ha garantito fin da subito all’Amministrazione il massimo supporto, a livello operativo e progettuale, per la realizzazione di questo importante progetto dedicato ai bambini.

Dice l’Ing. Margherita De Nicola, Direttore Responsabile di Commessa di Citelum Italia, che ha curato le fasi inerenti lo sviluppo della room: “Per Citelum è motivo di grande orgoglio aver potuto contribuire alla realizzazione della Snoezelen Room della Scuola Primaria F. Petrarca e ringraziamo l’Amministrazione Comunale di Capranica per questa opportunità. Si tratta di un progetto  profondamente significativo sotto il profilo della nostra vision aziendale, per la quale l’illuminazione, attraverso l’utilizzo delle più moderne tecnologie, assolve non soltanto ad un servizio essenziale per le comunità, ma anche ad un importante ruolo sociale: un impiego mirato e consapevole della luce consente infatti di portare un notevole valore aggiunto alle comunità stesse, valorizzando gli spazi, preservando ed esaltando le bellezze naturali ed i simboli del territorio e creando, come nel caso della Snoezelen, l’ambientazione ideale per favorire l’interazione tra le persone, l’inclusione e l’abbattimento delle barriere sociali indotte dalla disabilità”.

Il rapporto di fiducia e collaborazione che si è instaurato ormai da anni tra Citelum ed il Comune di Capranica ha portato alla condivisione e alla realizzazione di diversi progetti tra i quali, oltre alla Snoezelen Room, anche l’installazione di sistemi di videosorveglianza e degli attraversamenti pedonali luminosi lungo la Cassia.