CAPRANICA – Altra bella operazione di servizio dei militari della Stazione di Capranica nella lotta ai reati contro il patrimonio.

Come riporta un comunicato dell’Arma, l’intensa attività di controllo posta in essere, unita all’attività informativa ha permesso infatti di trarre in arresto la notte tra lunedì e martedì un uomo 42enne, originario del luogo e già gravato da numerosi precedenti penali, per furto aggravato.

I militari erano da diversi giorni sulle tracce del malfattore e nelle prime ore di martedi, lo hanno colto in flagrante mentre caricava il proprio mezzo, un’ape 50 cui aveva montato una targa rubata, del materiale ferroso appena asportato da un cantiere edile della cittadina viterbese. I successivi accertamenti dei luoghi hanno permesso di accertare che l’uomo nel frattempo aveva anche smontato alcuni discendenti in rame del cantiere ed era pronto a portarli al piano terra per poi caricarli sul mezzo ed appropriarsene.

Alla luce di ciò i Carabinieri hanno dichiarato l’uomo in stato di arresto ponendo sotto sequestro oltre due quintali di ferro e rame che sarà comunque presto restituito al legittimo proprietario.

Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato messo a disposizione dell’autorità giudiziaria competente in regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa del rito per direttissima che sarà celebrato al più presto presso il Tribunale di Viterbo.

Continuano comunque i servizi di controllo di giorno e di notte in tutto il territorio per ridurre l’incidenza dei reati contro il patrimonio e per garantire maggior sicurezza alla popolazione.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email