CAPRAROLA – Si è conclusa con successo ed entusiasmo la quinta edizione dell’Eco Sound Fest, svoltasi dal 28 al 30 luglio nel parco delle Ex Scuderie Farnese di Caprarola. Il piccolo paese della Tuscia si è trasformato per tre giorni nella meta più ricercata della provincia di Viterbo, attirando ragazzi e ragazze da tutta Italia e perfino da alcuni paesi del mondo, tra cui Stati Uniti, Brasile e Svezia. Segno evidente che il festival sta crescendo in modo esponenziale.

Questa incredibile rassegna riesce ogni anno a stupire gli ospiti grazie all’ottima offerta musicale, allo sguardo attento sull’ecologia e alla meticolosa cura dei dettagli, che lo caratterizzano e lo differenziano da tutti gli altri festival musicali.

In aumento anche i temerari che decidono di piantare la tenda nella richiestissima area camping. Molto apprezzata è inoltre la posizione strategica del festival che permette di visitare a piedi il centro storico e il Palazzo Farnese, e consente, una volta ritornati in loco, di dimenticarsi nuovamente del mondo esterno vivendo soltanto di ottima musica, cibo eccellente e buona compagnia.

La giornata di venerdì ha registrato il record di presenze, riempiendo il parco come mai era successo prima.

L’esibizione più attesa è stata difatti quella dei Planet Funk che hanno fatto centinaia di autografi e foto durante tutta la serata.

Le positive recensioni sull’evento e i tantissimi complimenti degli artisti (Planet Funk inclusi) testimoniano l’unicità del festival e l’assoluta imprendibilità dello stesso.

Commenta con il tuo account Facebook