CAPRAROLA – SuperAbile sbarca a Caprarola. Dopo quella – fortunata – di Carbognano di martedì scorso – è in programma domani – 26 aprile – un’altra tappa per il gruppo capeggiato da Lorenzo Costantini e Chiara Bordi.

Questa volta sarà l’istituto comprensivo “Marchini” ad ospitare il progetto partito da Bassano Romano (sotto l’impulso del consigliere comunale Alfredo Boldorini. Finalizzato originariamente per le scuole locali, con il preziosissimo apporto di Alessandra Mosci della compagnia degli Etruschi di tiro con l’arco).

I due giovani, rispettivamente di Vetralla e Tarquinia, all’epoca saliti (loro malgrado) agli onori della cronaca per i rispettivi – drammatici – incidenti, stanno riscuotendo un enorme successo in provincia. Le loro testimonianze – per come specificato da moltissimi – “fanno bene all’anima” sia per gli studenti, il corpo docente e quello ausiliario.

Che, direttamente, per loro stessi. Un autentico toccasana per loro due.

Lorenzo che Chiara, destando, tra l’altro, grande ammirazione e rispetto, alla fatidica domanda posta (sempre) dagli studenti su “quale vita sceglierebbero (pre o post incidente)” hanno risposto senza esitazioni: “post incidente. Tutta la vita”.

“L’insegnamento che il progetto SuperAbile vuole diffondere – ha detto Alfredo Boldorini – è racchiuso in queste parole. Lorenzo e Chiara sono due giovani fantastici. Stanno facendo un’esperienza unica. Ci stanno insegnando molto. Anche a Carbognano – l’ultima uscita che abbiamo fatto – con Lorenzo assoluto protagonista, insieme ai docenti, agli ausiliari ed alla preside Claudia Prosperoni ci siamo nuovamente commossi.

Colgo l’occasione – anzi – per ringraziare proprio lei, la preside Prosperoni, per la disponibilità mostrata (oltre che a Ronciglione ci ha voluti a Carbognano ed anche a Caprarola, dove ha la reggenza). E per il bellissimo e profondo discorso fatto in aula martedì proprio a Carbognano. Una grande professionista”!

Il progetto SuperAbile ha ottenuto anche il patrocinio della Città di Caprarola del sindaco Eugenio Stelliferi.
Commenta con il tuo account Facebook