A tre mesi dalla firma dell’accordo di filiera, per l’avvio, entro il 2022, di 500 ettari di nuove piantagioni di nocciolo sul territorio regionale, Ferrero Hazelnut Company e Assofrutti, ancora insieme per promuovere il convegno “PROGETTO NOCCIOLA ITALIA. Un futuro da coltivare. Insieme.” che si terrà oggi a Caprarola (VT) presso il Palazzo della Cultura alle ore 17:00.

Il convegno illustra e promuove il progetto di filiera corilicola di Ferrero Hazelnut Company, la divisione interna del Gruppo Ferrero interamente dedicata alla nocciola, che mira a sviluppare una produzione corilicola 100% italiana, attraverso la creazione di un sistema di sviluppo territoriale, condiviso con gli attori della filiera, attraverso un sostegno agli imprenditori agricoli italiani. Assofrutti, l’organizzazione di produttori di frutta a guscio che oggi raggruppa sul territorio della Tuscia oltre 1.100 soci con 8.000 ettari di noccioleti specializzati, rappresenta un modello di aggregazione imprenditoriale sul territorio e diventa interlocutore di riferimento per la realizzazione del progetto per il territorio regionale.

Attraverso il modello di crescita del Progetto Nocciola Italia, si intendono creare le condizioni per una concreta opportunità di riconversione e valorizzazione di ampie superfici del nostro territorio. Il progetto si articola su alcuni princìpi cardine: Valorizzazione vivaistica, fondamentale per costituire nuovi frutteti con le opportune garanzie fitosanitarie e di futura redditività; Qualificazione terreni, per produrre mappe di vocazionalità in accordo con le Regioni proprietarie dei dati di base ed individuare così i migliori areali da destinare a questa nuova filiera; Tracciabilità e sostenibilità, caratteristiche fondamentali per la valorizzazione delle produzioni di una agricoltura che guarda al futuro; Accordo di filiera, per sostenere il progetto mediante un impegno all’acquisto delle produzioni nel lungo periodo.

Il mercato. L’Italia è il secondo produttore mondiale di nocciole, con ottime prospettive di crescita grazie ad un territorio particolarmente vocato alla coltivazione di nocciole di qualità e con una quota di mercato di circa il 12% della produzione globale di nocciola segue a distanza la Turchia che rappresenta il 70% del mercato complessivo. Ad oggi in Italia vengono dedicati oltre 70.0000 ettari di terreno alla coltura della nocciola, con una produzione media di nocciola in guscio di circa 110.000 tonnellate/anno (dato medio/anno ultimi 10 anni). Il Gruppo Ferrero opera lungo tutta la filiera della nocciola: dal campo, con le aziende agricole Ferrero e attraverso un intenso programma di ricerca e innovazione, alle fasi del processo industriale, fino alla vendita di semilavorati, realizzando, di fatto, un modello di filiera agroalimentare totalmente integrata. Ferrero Hazelnut Company, divisione interna del Gruppo Ferrero, è nata alla fine del 2014 con la missione di sviluppare su scala globale il settore corilicolo e si pone come attore di riferimento per l’innovazione, le buone pratiche agricole e la sostenibilità territoriale. Raggruppa sotto un’unica struttura tutti gli attori Ferrero operanti nella la filiera della nocciola: la coltivazione delle aziende agricole Ferrero, lo sviluppo della coltivazione del nocciolo presso gli agricoltori, la ricerca e sviluppo agronomico, l’approvvigionamento, la trasformazione industriale e la vendita di prodotti e semilavorati a base nocciola.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email