Ha avuto termine oggi il Quarto Workshop Internazionale del progetto KNOTS! – Knowledge, not Skepticism, finanziato al Comune Ungherese di Répáshuta dal Programma Europa dei Cittadini dell’Unione Europea.

KNOTS! è un progetto Network of Towns (Reti di città) e ha avuto inizio nel febbraio 2018 e ha già visto svolgersi 3 International Workshops in diverse città europee: Castiglione in Teverina (IT), Vila Nova de Cerveira (PT) e Ivančna Gorica (SI). Il tema accomunante di tutti questi meeting è stata l’educazione al corretto uso dei media e il contrasto alle fake news, occupandosi allo stesso tempo di diffondere nei cittadini la conoscenza del funzionamento e delle istituzioni dell’Unione Europea, favorire la comprensione del processo legislativo Europeo e delle politiche UE in settori chiave quali il sociale, l’educazione, la migrazione e l’economia.

Il Quarto Workshop ha avuto luogo dal 27 giugno al Primo luglio, ad Herrera del Duque in Spagna, e ha avuto come tema generale lo smascheramento della propaganda e delle fake news. Le attività organizzate hanno l’obiettivo di fornire ai partecipanti, e ai cittadini europei in generale, di acquisire strumenti di media literacy e di sensibilizzarsi sull’importanza di un corretto utilizzo e di una attenta comprensione delle informazioni, soprattutto per quanto riguarda quelle diffuse online. L’azione di KNOTS! segue le raccomandazioni del Consiglio Europeo per azioni mirate a contrastare la diffusione di fake news sia all’interno dell’Unione che dall’esterno e per favorire la resilienza delle comunità europee alle difficoltà create dalla disinformazione.

Hanno partecipato al meeting il Comune capofila di Répáshuta, i Comuni di Bukkszentkereszt (Ungheria), Castiglione in Teverina (Italia), Vila Nova de Cerveira (Portogallo), Ivančna Gorica (Slovenia), Siret (Romania), Wieliszew (Polonia), Amt Trittau (Germania), Deryneia (Cipro), Herceg Novi (Montenegro), Mellieha (Malta) e le organizzazioni della società civile Balkanu Zieds (Lettonia) e Development Center of Vojvodina (Serbia), per un totale di 13 Paesi Europei assieme alla Comune ospitante di Herrera del Duque (Spagna).

Ciascuna delegazione ha presentato, nel corso di diverse occasioni di confronto, opinioni e raccomandazioni raccolte presso le proprie comunità locali su temi rilevanti per l’Europa, nonché esperienze pratiche di individuazione e smascheramento di fake news nei propri Paesi di origine, al fine di favorire lo scambio di prassi e tecniche per contrastare la disinformazione. Accanto a questi momenti di scambio e dibattito sono poi previste attività pratiche di educazione alla media literacy, che saranno condotte con metodi informali e orientati all’acquisizione di skills.

Non sono mancate visite tematiche a cooperative ed associazioni sociali e visite guidate per conoscere da vicino Herrera del Duque e i comuni circostanti: tour a siti del patrimonio culturale locale, con il Castello di Herrera del Duque e il Santuario di Guadalupe, e alla Riserva della Biosfera della Siberia, recentemente riconosciuta dall’UNESCO.

L’incontro costituisce inoltre un ulteriore passo nella collaborazione stabilita tra il Comune di Castiglione in Teverina (IT) e il Comune di Herrera del Duque dal patto di gemellaggio, che ha creato stretti rapporti di amicizia e scambio tra le due comunità, entrambe attivissime nel promuovere l’interesse dei propri cittadini a livello Europeo e internazionale e nel favorire nei cittadini stessi un altro impegno civico all’interno dell’Unione.

Il Sindaco di Herrera del Duque, Saturnino Alcázar Vaquerizo ha sottolineato come sia un onore per l’Amministrazione Comunale ospitare uno dei meeting del Progetto KNOTS!, aggiungendo: “È fondamentale che i cittadini d’Europa vengano stimolati a riflettere sulla minaccia creata del diffondersi di notizie false e propagandistiche al corretto sviluppo delle politiche europee e su quanto sia importante essere attrezzati per saper riconoscere e bloccare le fake news. Herrera del Duque aderisce con entusiasmo alle attività del progetto e, assieme a cittadini e volontari, intende portare il pieno contributo al contrasto alla disinformazione auspicato dal Consiglio Europeo.” Sempre il Sindaco ha poi continuato: “Sono veramente lieto che questo progetto costituisca anche un ulteriore rafforzamento del rapporto di amicizia e fratellanza tra la nostra comunità e quella di Castiglione in Teverina in Italia, alla quale ci unisce una comunanza di intenti e volontà per lo sviluppo di una piena cittadinanza europea”.

Il Sindaco di Castiglione in Teverina Leonardo Zannini ha dichiarato “Il Progetto KNOTS! ha una rilevanza enorme per la nostra comunità, costituendo un importante strumento di internazionalizzazione e scambio per i cittadini. Azioni di questo tipo sono fondamentali per favorire la resilienza dei piccoli paesi, aiutando l’uscita da un’ottica localizzante e diffondendo pienamente il senso di appartenenza al Progetto Europeo. Il fatto che questo Quarto Workshop venga inoltre organizzato ad Herrera del Duque ci rende ancora più orgogliosi di partecipare e contribuire assieme ai nostri fratelli alla costruzione di un migliore Futuro per l’Europa”.

Si unisce alle considerazioni del Sindaco Zannini anche il presidente del Comitato Gemellaggi di Castiglione in Teverina, associazione che da decenni si occupa di promuovere e organizzare i rapporti di amicizia e scambio tra il Comune della Teverina e una folta rete di comunità diffusa in tutta Europa e di cui fanno parte anche i Comuni gemelli di Herrera del Duque e Lanskroun (Rep. Ceca).

Il Comune di Répáshuta è coadiuvato nel management e nel coordinamento del Progetto KNOTS dall’Agenzia Italiana ACe20 di Orte.

Commenta con il tuo account Facebook