Il sindaco di Castiglione in Teverina Leonardo Zannini è determinato a far rispettare le limitazioni agli spostamenti come da disposizioni nazionali in materia di contenimento pandemia da Coronavirus. “Per cercare di ridurre il più possibile gli spostamenti e per far sì che si creino meno contatti, ho emesso un’ordinanza che regola l’uscita con gli animali domestici consentendola soltanto nelle vicinanze della propria abitazione per un raggio massimo di 200 metri di distanza e per il tempo strettamente necessario. Fermo restando che il problema non sono assolutamente i cani o le persone che rispettano le regole, ma è solo un modo, seppure restrittivo, per regolamentare i soliti pochi furbi rimasti. In questo momento non possiamo scherzare”, spiega Zannini.

Il sindaco ha fatto inoltre sapere che da comunicazioni con la ASL risulta che la situazione nel territorio comunale è stabile. Nei giorni scorsi aveva confermato il contagiodi due persone.

“Molti di voi avranno visto l’ordinanza che ho emesso questa mattina, fatta soprattutto per regolamentare anche i comportamenti di una minoranza che ancora si ostina a non rispettare le regole.

Più volte l’ho scritto e lo ribadisco, siamo di fronte ad un periodo storico mai verificatosi, un periodo che richiede la costanza e la collaborazione di tutti, perché è inammissibile che la negligenza di pochi sia un danno per tutti.

Colgo l’occasione per ringraziare la maggior parte delle persone che ha compreso veramente quale sia lo spirito con cui affrontare questo momento. Grazie a tutti i volontari che sono in campo quotidianamente, ai ragazzi della Protezione Civile Comunale, ai commercianti che cercano di non farci mancare nulla, alle persone che comprendono che il diniego di un’azione è fatta per il bene di tutti, agli agenti della Polizia Locale e dei Carabinieri. Ricevo molti messaggi di gratitudine, ma sono io che devo ringraziare voi per lo sforzo e l’impegno che state mettendo”, conclude.