CASTIGLIONE IN TEVERINA – Un uovo per Amatrice. E pure un sorriso. Non un uovo qualsiasi, però: la Cioccolateria Santori di Castiglione in Teverina ha fatto le cose in grande, letteralmente. Ieri ha consegnato al sindaco Sergio Pirozzi un uovo di 160 chili, alto 2 metri e con una circonferenza di 1,20.

“Lo romperanno il giorno di Pasqua, è la migliore consegna che io abbia mai fatto in tanti anni”: è ancora emozionato Fabio Capponi, artigiano CNA. “Lo abbiamo donato semplicemente perché ci faceva piacere. Siamo riusciti a contattare il sindaco Pirozzi, che ci ha dato il suo okay, dicendo che sarebbero stati contenti anche loro. Con noi è venuto il sindaco di Castiglione in Teverina, Mirko Luzi”.

Per incartare il maxi uovo sono serviti 90 metri quadrati di carta. E’ simile a quello che ogni anno la Cioccolateria realizza la domenica delle Palme in paese. “Una iniziativa che dona sempre tanti sorrisi – spiega Capponi – così abbiamo pensato che sarebbe stato lo stesso per Amatrice. Lì ci siamo resi conto di quanto sia difficile la situazione. A scaricare l’uovo, ci ha aiutato la Protezione Civile della Regione Lazio, lo abbiamo lasciato nella mensa”.

Poi l’incontro con Pirozzi. “Ci ha ringraziato, faranno una festa e lo romperanno per Pasqua. E’ stata una cosa bella – conclude Capponi -, sicuramente la migliore consegna fatta in tanti anni”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email