Venerdì 14 dicembre, ore 17,30

Dopo la Relazione Introduttiva a cura della storica e Critico d’Arte Dott. Maria Giovanna Tumino, l’intervento dell’Autore Antonio Arévalo, poeta cileno e artista a tutto tondo, considerato uno dei maggiori intellettuali della cultura cilena contemporanea.

Giovanissimo abbandona il paese in seguito al colpo di stato del generale Pinochet e si trasferisce in Italia, dove pubblica i primi versi e inizia a entrare in contatto con il mondo della letteratura e dell’arte. Tra le sue raccolte e plaquettes poetiche, in cui spesso si alternano la lingua spagnola e quella italiana, si ricordano: Las tierras de nadie (1980); El Luchexilio (1981), Extraño Tipo (1982), Domus Aurea (1985), Mansión de sombras (1990), Domus Aurea 1-2 (1996).

Ha curato importanti esposizioni di artisti contemporanei internazionali in diversi centri e anche presso la prestigiosa Biennale di Venezia. Dal 2014 è Addetto culturale presso l’Ambasciata del Cile in Italia. Curatore d’arte e organizzatore culturale.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email