CELLENO – Si è inaugurata venerdì 8 giugno la 32a edizione della Festa delle Ciliegie di Celleno, l’appuntamento folcloristico organizzato dalla Pro Loco e il Comune di Celleno.

Ad aprire il ricco cartellone di eventi la sfilata dei palii storici e la riconsegna, a cura della Pro loco, del palio del 2017. A seguire l’incontro su “La rete produttori agricoli di frutta” condotto dal docente dell’Università degli Studi della Tuscia Saverio Senni alla presenza dei produttori di ciliegie Fabrizio Rastrello, Matteo Del Vecchio e Alberto Peroni. I relatori hanno approfondito le problematiche relative alla produzione, le difficoltà legate ai mutamenti del mercato, le insidie poste dalla natura stessa, come la presenza dell’insetto Drosophila Suzukii che attacca questo succulento ma delicato frutto, e le strategie messe in atto per superarle.

Successivamente si sono svolti i concorsi “ Dolciliegia” e “La più buona ce l’ho io”, dedicati rispettivamanete ai dolci alla ciliegia fatti in casa e alle diverse varietà di questo frutto, appartenenti ai produttori anche non professionali dell’area di produzione della ciliegia di Celleno.

Per Dolciliegia sono stati premiati: 1° “Albero delle Ciliegie” di Lucia Parmiggiani; 2° “La Golosella” di Franco Fabene; 3° “Soffice Ciliegia” di Alessandra Taschini. Mentre per la gara sulla migliore ciliegia: 1° posto alla ciliegia di Alberto Peroni; al 2° quella di Fabrizio Rastrello; al 3° la ciliegia di Renzo Ceccobelli.

Fra un evento e l’altro, il pomeriggio è stato allietato dai giochi per i più piccoli e dalla fisarmonica di Renato Artemi, il sassofono di Angioletto Taschini e le voci e la chitarra di Gabriella Barsotti e Leda Bobbetti.

I festeggiamenti proseguono a Celleno fino a domenica 10 giugno. Fra le iniziative in programma la tradizionale sfilata di carri allegorici e gruppi mascherati sabato sera e domenica pomeriggio, la crostatona e la gara di sputo del nocciolo.
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email