CELLERE – “Eccezionale evento Teatrale nella Tuscia. Sabato 15 Luglio ore 21.00 andrà in scena nel Borgo Medievale di Pianiano “MISTERO BUFFO” di Dario Fo per la regia dello stesso Dario Fo.

Ad Interpretarlo sarà Mario Pirovano, “con una grinta da Giullare e Fabulatore di grande talento”, come lo definì il Premio Nobel per la letteratura 1997.

L’atmosfera del piccolo Borgo di Pianiano conferirà allo spettacolo una suggestiva scenografia, avvolgendo il pubblico nella giusta dimensione di evasione.Divertimento e risate a volontà saranno garantite, come ha assicurato l’attore Mario Pirovano.

MARIO PIROVANO
“Vivevo a Londra da quasi dieci anni. Una sera sono andato al teatro ‘Riverside Studios’ per assistere a “Mistero Buffo”: fu una folgorazione. Nella lingua, nei gesti, nei personaggi e nelle storie popolari di quell’opera io ritrovavo le atmosfere e le situazioni della mia infanzia contadina. Nella denuncia dell’ingiustizia, nella voglia di riscatto e nell’ironia mi sono riconosciuto subito completamente, consapevole del valore sociale oltre che artistico del testo. Sono tornato ogni sera a teatro per rivedere lo spettacolo e conoscere finalmente Dario Fo e Franca Rame. Da quel momento sono entrato a far parte della loro compagnia ricoprendo incarichi diversi: traduttore, responsabile della diffusione del materiale editoriale, aiuto elettricista, aiuto macchinista, direttore di scena, assistente alla regia, comparsa…”

MISTERO BUFFO
Per anni Dario Fo ha condotto ricerche sulla cultura popolare indagando su testi in lingua volgare, in latino ed in lingue neolatine. Li ha tradotti, riscritti, riadattati fino a dar loro una chiave teatrale, sotto forma di giullarate.

I giullari recitavano nei mercati, nelle piazze, nei cortili e qualche volta addirittura dentro le chiese. E di giullarate è composto “Mistero Buffo”, lo spettacolo più famoso di Dario Fo, sulle radici del teatro popolare, quello dei giullari, della commedia dell’arte e dei misteri.

Il termine “mistero” è usato già nel II°, III° secolo dopo Cristo per indicare una rappresentazione sacra.

Un mistero buffo è dunque uno spettacolo grottesco, una rappresentazione che nasce dal popolo, un mezzo di espressione popolare ma anche di provocazione e di agitazione delle idee.

Il “Mistero Buffo” di Dario Fo è stato riproposto dal ’69 ad oggi in oltre 5.000 allestimenti in Italia e all’estero e viene ormai considerato un ‘classico’ del Novecento.

Le quattro giullarate che Pirovano reciterà sono: “La Resurrezione di Lazzaro”, “La fame dello Zanni”, “Bonifacio VIII”, “Il primo miracolo di Gesù Bambino”.

La lingua in cui vengono recitate è un particolare insieme di dialetti delle regioni settentrionali e centrali dell’Italia, una lingua sempre perfettamente comprensibile grazie alla forza della gestualità che accompagna la narrazione.

INFO E PRENOTAZIONI: 333 42 27 151 – 328 91 95 232 – 348 35 57 965″.

Francesca Mariotti
Presidente della Pro loco Cellere

Commenta con il tuo account Facebook