L’assessore ai tributi, in un momento difficilecome l’attuale, tiene acomunicare tempestivamente ai cittadini come presentare le istanze

“In un anno di particolare difficoltà generale, abbiamo considerato che potesse rappresentare una agevolazione, piccola ma significativa, informare tempestivamente e con congruo anticipo i cittadini sulle modalità di presentazione delle istanzedi riduzione ed esenzione TARI, concedendo maggior tempo rispetto ai consueti trenta giorni”, informa Andrea Sebastiani, assessore al bilancio e tributi.

Visto il particolare periodo di crisi che sista attraversando il comune di Civita Castellana ha deciso di ampliare i tempi per la presentazione delle istanze di esenzione e riduzione della TARI. Pertanto, già dal 12 gennaio per tutti i cittadini over 65, disoccupati e con un reddito inferiore a diecimila euro annui è possibile presentare domanda di esenzione o riduzione, entro il termine ultimo del26 febbraio 2021. La riduzione TARI potrà andare da un minimo del 25% ad un massimo del 40% in base al reddito dichiarato ai fini IRPEF.

L’esenzione TARI riguarda le abitazioni non di lusso occupate da disoccupati, cassaintegrati, soggetti in mobilità o famiglie di pensionati ultra sessantacinquenni che siano proprietari e/o usufruttuari di un unico immobile sul territorio nazionale.

Le modalità previste per la presentazione delle domande sono tre:

  • recandosi presso l’ufficio protocollo generale dell’ente,
  • inviando una raccomandataA/R all’ufficio Tari del comune
  • o tramite Pec all’indirizzo [email protected].

Per gli approfondimenti e la modulisticaa riguardo si può consultare il sito ufficiale del Comune di Civita Castellana.