Dieci nuovi alberi piantumati nel giardino pubblico del quartiere Priati, che arricchiscono e rendono più ricca e fruibile l’area verde.

L’iniziativa è stata possibile grazie al progetto “Avere cura del creato” realizzato dall’istituto delle suore francescane di Civita Castellana, con la partecipazione attiva di Paolo Baldi, privato cittadino che ha voluto portare il proprio personale contributo nelle attività di messa a dimora degli alberi donando anche lui un arbusto.

La presentazioneè avvenuta alla presenza del sindaco Luca Giampieri, del vicesindaco Matteo Massaini, dell’assessore Simonetta Coletta oltre a diversi consiglieri comunali di maggioranza.

Gli studenti della quinta classe dell’istituto si sono adoperati in prima persona per la messa a terra di protezioni per lepiante, seguiti e accompagnati dagli insegnanti e dalla madre superiora, suor Maria Ileta Bazzi, portavoce e prima divulgatrice del progetto della scuola paritaria che prevede ogni anno la donazione di alberi da parte ciascuna classe quinta.

L’obiettivo di “Avere cura del creato” è, infatti, portare avanti attivamente il messaggio di San Francesco d’Assisi, sensibilizzando al rispetto e all’amore per la natura e l’ambiente.

L’amministrazione di Civita Castellana ringrazia, oltre i promotori e attori dell’evento, anche il vivaio dei Carabinieri forestali di Pieve Santo Stefano, in provincia di Arezzo, che hanno donato gli alberi piantumati.