L’ascesa di Fratelli d’Italia e della destra sovranista è ormai inarrestabile.
Il costante e meticoloso lavoro di incontri sul territorio, di ascolto delle persone, di attenzione per le problematiche reali della gente, inizia a dare i suoi tangibili frutti, sempre più numerosi.

Oggi Fratelli d’Italia ha il suo primo Governatore.

La vittoria di Marco Marsilio in Abruzzo è un segnale concreto di cambiamento verso i vecchi schemi politici e le trame di interessi e personalismi.

La somma delle percentuali ottenute dalla Lega e dal partito di Giorgia Meloni (quasi il 35%) ha dello straordinario ed impensabile fino a cinque anni fa quando è nata la creatura destinata a resuscitare la destra italiana dall’estinzione.

L’elettorato restituisce una fotografia importante sulla quale riflettere: l’ascesa di un “sovranismo” a vocazione maggioritaria che segna la nascita di un nuovo centrodestra.
Un dato importante sul quale ragionare anche in vista delle prossime amministrative.
Ormai il cambiamento è partito: non si può arrestare il sempre più urgente bisogno di risposte delle persone.

Fratelli d’Italia, con Alberto Cataldi, è l’interlocutore giusto per trasformare le priorità in risultati concreti e Civita Castellana può rappresentare la seconda grande vittoria, a livello locale, del partito della Meloni.

La svolta è a portata di mano, sta agli elettori saperla cogliere.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email