Civita Castellana

CIVITA CASTELLANA – “Al di là della diatriba tra Comune e Ciappici resta il fatto che a Civita Castellana non si è trovata la soluzione più idonea per far rimanere la serie D in loco e bisogna ricominciare tutto daccapo. La soluzione di Angelelli seppur apparentemente giustificabile per le motivazioni da lui spiegate, crea molte perplessità.

Condividiamo le preoccupazioni del consigliere Angeletti. Infatti dove e’ innanzitutto L’ urgenza dell’ affidamento del campo ,seppur in modo temporaneo ,per soli tre mesi ? Secondo noi sarebbe stato più democratico indire subito il bando di gara ed attenderne L’ esito . Lecito scegliere una linea da parte della maggioranza ma legittimo non essere d’accordo da parte nostra . Questa delibera estiva , infatti, sembra più dettata da pressioni ,di variegata natura ,e il caldo ha fatto la sua parte,come il dare una immediata soluzione per tacitare i malumori dell opinione pubblica . Se è ‘ vero che la situazione di inadempienza esisteva da tempo quali possibili soluzioni sono state avanzate in questi due anni per scongiurarla? A pensar male si fa peccato ma il più delle volte ci si azzecca : si voleva arrivare a questa soluzione ??? Precisiamo che non abbiamo preclusione per una nuova società ne’ giustifichiamo una gestione inadempiente ma il modus operandi adottato e’ sicuramente discutibile . Questa delibera e’ in linea con la gestione Angelelli poco incline a risolvere le questioni democraticamente ma piuttosto a imporre le proprie idee seppur con le dovute giustificazioni .La gestione di questo sport a Civita Castellana e’ sempre stata “animosa” , sicuramente di difficile e delicata gestione. Intrisa anche di simpatie ed antipatie personali ma in fin dei conti parliamo di uno sport che lo è per definizione . Morale niente più serie D e speriamo almeno nella trasparenza per il nuovo affidamento del Campo Turiddo Madami”.

Gruppo Comunale Forza Italia
Dr Domenico Parroccini

Commenta con il tuo account Facebook