Civita Castellana

La Federazione provinciale ed il Circolo E.Minio di Civita Castellana del Partito della Rifondazione Comunista esprimono la propria vicinanza ed il totale appoggio al Consigliere Comunale Yuri Cavalieri.

«La richiesta di dimissioni presentata dai partiti di destra è del tutto strumentale in quanto nelle dichiarazioni del nostro consigliere non c’è nessuna volontà di giustificazione o negazione della tragedia delle foibe e dei fatti del confine orientale, ma le stesse miravano solamente a contestualizzare in uno spazio storico ben più ampio i fatti avvenuti alla fine e durante la seconda guerra mondiale.

Crediamo che un attacco così vile sia solo l’ennesima prova della fragilità di questa maggioranza.
Maggioranza che dovrebbe preoccuparsi di più di Civita Castellana e degli interventi urgenti che i cittadini chiedono da tempo e ai quali non viene data nessuna risposta.
Sate, Talete, impianti trattamento rifiuti, lavori pubblici e sociale, sono tematiche da affrontare in modo serio e urgente.

Chiudiamo dicendo che tutto questo accanimento nei confronti delle opinioni espresse dal nostro consigliere non può che essere fruttoo dell’ottimo lavoro che lo stesso sta svolgendo in Consiglio Comunale e dell’incapacità dell’attuale amministrazione di lavorare al tanto millantato “cambiamento”».

Così in una nota la FEDERAZIONE PROVINCIALE VITERBO RIFONDAZIONE COMUNISTA e
CIRCOLO E.MINIO RIFONDAZIONE COMUNISTA CIVITA CASTELLANA