«Le dichiarazioni della Lega durante la conferenza stampa che si è tenuta a Viterbo lo scorso sabato ci inducono a dover fare necessariamente chiarezza.

Il coordinatore di Civita Castellana, Enrico Contardo, ha fatto riferimento ad un nostro malcontento derivante dalla candidatura di Valerio Turchetti alla carica di sindaco in quota Lega. Questo deriverebbe dal fatto che non siamo stati informati di questa loro volontà nei momenti immediatamente precedenti alla sua ufficialità. Tranquillizzando il coordinatore, scrivono Fratelli d’Italia – Forza Italia Civita Castellanalo informiamo che nessuna delle scelte della Lega presa in passato, o che verrà presa in futuro, potrà mai in alcun modo creare risentimento in noi per non essere stati preventivamente interpellati; ognuno nel proprio partito fa quello che ritiene più giusto, accettandone onori e oneri.

In merito “all’ultima chiamata”, invece, ci preme ribadire che nella politica il dialogo non è solo importante, ma fondamentale. Si possono chiedere tavoli o aspettare chiamate, ma di certo non possono essere posti dei veti ancora prima di instaurare un dialogo con gli altri. La posizione di Forza Italia e Fratelli d’Italia è quella di preferire un politico ad un tecnico. Non ci risulta abbastanza persuasiva come motivazione, necessaria per cambiare il proprio punto di vista, quella del critico momento contabile del Comune di Civita Castellana in quanto, eventualmente, per tale problematica ci sarebbe un’altra posizione da ricoprire, ovvero quella dell’assessore al bilancio, sicuramente molto più incisiva in tal senso.

Concludendo ribadiamo che il dialogo è importante, ma che non accetteremo mai imposizioni. Noi non lo abbiamo mai fatto e mai lo faremo con gli altri, e, dunque, gradiremmo che gli altri facciano lo stesso con noi».

 

Commenta con il tuo account Facebook