CIVITA CASTELLANA – Si è conclusa in questa settimana nel Bocciodromo di Civita Castellana, con una gara finale tra alunni, un’esperienza ludica formativa per circa 200 studenti dell’Istituto Dante Alighieri di Civita Castellana.

La collaborazione tra l’Istituto e la Bocciofila Civitonico è iniziata nell’anno 2016, con il primo progetto sperimentale della durata di 4 mesi. Il successo dello scorso anno ha motivato la Dirigente Scolastica e le insegnanti a riproporre l’iniziativa, accolta con entusiasmo da dirigenti provinciali e regionali della Federazione Italiana Bocce, che sta investendo energie e risorse per avvicinare giovani allo Sport delle Bocce.

Il progetto ha interessato 9 classi della Scuola Secondaria ed è stato realizzato con la collaborazione dei soci della Bocciofila Eraldo Fantera, Giorgio Vaselli e dall’Istruttore Federale Dino Angiolani ; per l’Istituto Dante Alighieri, dall’Insegnante di Educazione Fisica, Carla Cavalieri. L’attività sportiva in generale rappresenta un momento importante per la crescita dei giovani e diventa veicolo di messaggi positivi d’inclusione scolastica e sociale aiutando a prevenire e superare forme di disagio e criticità. Il progetto della Federazione Italiana Bocce per la scuola secondaria prevede lo sviluppo di alcuni schemi motori nonché il potenziamento di capacità condizionali quali forza, velocità, equilibrio, concentrazione ecc.

Il Bocciodromo frequentato da ragazzi e ragazze, insegnanti e collaboratori, nelle ore curricolari, ha permesso di conoscere alle prime classi il gioco delle Bocce; alle seconde e terze classi di migliorare e perfezionare l’esperienza dell’anno scorso e di formare una Squadra, che ha partecipato alle prime due tappe del Campionato Regionale, per Esordienti e Principianti. La squadra ha ottenuto un, provvisorio e significativo, quinto posto che fa ben sperare per le prossime tappe e per la classifica finale. Il Bocciodromo è un ambiente sano dove generazioni diverse per età, mentalità e modo di vedere la vita si sono incontrate e arricchite l’una con l’altra. La manifestazione finale ha visto 18 alunni , suddivisi in nove coppie (i migliori classificati di ogni classe) cimentarsi in una gara.

Vincitori della fase finale sono risultati due ragazzi della 1^”C” Federico Febbi e Diego Soaere che hanno superato Alessandro Massaini e Alessandro Ciommei della 3^“A”.Hanno presenziato all’evento finale Angela De Angelis Dirigente Scolastica, Carla Cavalieri e Arianna Cipriani, Insegnanti dell’Istituto, i ragazzi “Speciali” di Civita Castellana (Vincitori della Gara di Campoleone) e dirigenti e collaboratori della Bocciofila. Le premiazioni sono state effettuate da Galliano Deangelis, Presidente del Comitato Provinciale F.I.B. di Viterbo e da Andrea Luzi, responsabile giovanile del Comitato Regionale FIB Lazio. Con la consegna di premi e riconoscimenti e con un arrivederci all’anno prossimo, si è concluso il 2° progetto “ Scuola Bocce” di Civita Castellana, significativa iniziativa che ha fatto conoscere a tanti alunni un gioco tanto antico, divenuta una disciplina sportiva importante praticata da tanti giocatori, di tutte le età, in Italia e nel Mondo.

Commenta con il tuo account Facebook