«Lo sport riveste un ruolo fondamentale tra i giovani, per i suoi valori morali e formativi , e rappresenta uno strumento di educazione e crescita per i ragazzi.
Ma questi non sembrano essere valori – comunica Lega Civita Castellana – che stanno a cuore all’attuale amministrazione.
Da anni stiamo assistendo ad una dequalificazione dello sport locale, e si è toccato il fondo costringendo una squadra di pallavolo a rinunciare al titolo A2, conquistato dopo anni di attenta gestione societaria e sacrifici da parte degli atleti, per un impianto non adeguato.
Esistono tante sconfitte nello sport, aiutano a crescere, aiutano a riconoscere la superiorità dell’avversario e renderla un’occasione per superare i propri limiti, ma quando l’avversario non è una squadra o un atleta, e sei costretto a rinunciare ad un titolo meritato ed a misurarti con le migliori sul campo, è una vera e propria delusione davvero difficile da accettare.
A questo si aggiunge che Civita Castellana oggi è uno dei pochi paesi dove non esiste un polo natatorio in grado di accogliere i propri atleti.
Non esistono strutture adeguate ad accogliere manifestazioni di arti marziali, ne una sola pista di atletica dove i ragazzi possano allenarsi.
Per il campo da calcio Casciani Baccanari non è stata realizzata una tribuna per il pubblico, nonostante la notevole affluenza degli spettatori in questo impianto sportivo.
Come, l’attuale amministrazione comunale non ha portato avanti inspiegabilmente il progetto di dotare il medesimo impianto di un manto sintetico che avrebbe permesso di integrare l’attività sportiva adiacente stadio T.Madami.
I cittadini erano riusciti a trovare, tra le vie cittadine (zona catalano) una “pseudo area” dove poter svolgere attività atletica, anche se assolutamente non regolamentare, comunque utilizzata per poter impegnare tempo allenandosi …. peccato che ora sia diventata una “pista” per auto da corsa senza segnaletica e semafori.
Senza dimenticare, che nel piano triennale delle opere pubbliche per le annualità 2019-2021, pubblicato in data 26.09.2018 nell’albo pretorio online, è stato previsto per il 2019 come intervento principale, quello riguardante i lavori di copertura della tribuna del campo da rugby C. Angeletti, per un importo pari ad euro 160.000,00.
E’ opportuno evidenziare che da tale documentazione emerge che il comune di Civita Castellana non ha stanziato nemmeno un euro per tale provvedimento, magari confidando sulla richiesta di contributo inoltrata alla Regione Lazio pari ad euro 160.000,00, che per mancanza di documentazione idonea, qualche mese fa è stata però clamorosamente bocciata dall’ente regionale.
Pertanto alla luce dei fatti, cosa farà la Giunta Angelelli, se modificherà il piano triennale delle opere pubbliche, posticipando tale intervento in altra annualità, oppure se contrarrà l’ennesimo mutuo alla CC.DD.PP (Cassa Depositi e Prestiti) al fine di ottemperare a quanto previsto nel succitato importante documento municipale?
L’unico intervento dell’attuale amministrazione è stata la tribuna per il campo da rugby, con una spesa di circa 430.000 attraverso l’accensione di un mutuo presso la CC.DD.PP (Cassa Depositi e Prestiti).
A questo punto è difficile accettare lamentele in merito alle scelte che i ragazzi fanno, quando passano il loro tempo sui social o in strada, quale alternativa stiamo loro proponendo?»

Lega Civita Castellana e il suo referente Andrea Sebastiani “ritengono che lo sport debba tornare ai livelli che una cittadina come Civita merita, sia per il benessere dei ragazzi che per tutti i cittadini”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email