CIVITA CASTELLANA – “Abbiamo avuto modo ti toccare con mano la nuova realtà del nostro Ospedale: il nuovo Pronto soccorso presso l’ospedale Andosilla a Civita Castellana.
Ci sono oggettivamente dei locali molto belli, personale medico e paramedico eccellente , ma anche aspetti da migliorare : serve maggiore personale per rispondere al meglio in termini di tempistica ai bisogni della comunità.

Vorremmo proporre alla nostra Usl / Vt c di inserire innanzitutto la Guardia Medica all’ interno del nostro Ospedale ,come era un tempo ,per ottimizzare il lavoro dell’ uno e dell’altra facendoli entrare in sinergia operativa .

Inoltre vorremmo sottolineare che la stessa guardia medica che oggi e’ inserita nella Cittadella della salute troverebbe non solo accoglienza piu’ dignitosa per gli spazi messi a disposizione presenti nello stesso Ospedale , adiacenti allo Pronto Soccorso ma anche ci sarebbero le condizioni di maggiore sicurezza per gli operatori sanitari per la presenza di Vigilantes soprattutto per le ore notturne.

In questo modo si potrebbe aumentare a costo zero per la Usl il numero dei medici almeno per certi orari diurni e notturni e per i giorni festivi e prefestivi .

Inoltre occorrerebbe una maggiore collaborazione tra medici di Medina Generale ( Medici di Famiglia) e i colleghi del Pronto Soccorso in termini e modalità da stabilire se non in contrasto con norme o regolamenti

Siamo certi che si potrebbe ottimizzare il servizio offerto a livello delle richieste in termini di efficacia ed efficienza smaltendo preventivamente i “codici bianchi “.

Riteniamo che il nostro Ospedale vada tutelato , potenziato, non per mera propaganda politica come la sinistra sta facendo in questi ultimi periodi in vista ovviamente per l’ imminenti scadenze elettorali ma in termini di sostanza ,per il bene reale della comunità che ad esso si rivolge .

Queste proposte saranno formulate da noi di Forza italia alla Usl di pertinenza nella speranza che possano essere accolte”.

Consiglieri di Forza Italia
Dr Domenico Parroccini
Avv Silvia La Bella

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email