«Siamo ben consci – dichiara in una nota Mauro Alessandri, assessore ai Lavori Pubblici, Tutela del Territorio e Mobilità della Regione Lazio – dei disagi vissuti dai pendolari che quotidianamente usufruiscono del servizio ferroviario sulla linea Roma – Civita Castellana – Viterbo, aggravati nell’ultima settimana dalla soppressione da parte di Atac, gestore del servizio, di alcune corse». «A tal fine, – prosegue la nota – come Regione Lazio, ente proprietario della ferrovia, abbiamo, insieme al consigliere regionale Enrico Panunzi, già programmato per mercoledì 26 settembre una riunione, presso gli uffici dell’assessorato alla Mobilità, con i rappresentanti del Comitato Pendolari Ferrovia Roma Nord e i responsabili Atac della linea. In quell’occasione, oltre ad ascoltare le testimonianze e accogliere i suggerimenti degli utenti, avremo modo di confermare l’intenzione della Regione Lazio di attuare un ancora più scrupoloso monitoraggio sull’operato del gestore del servizio e di illustrare la serie di interventi previsti sulla linea in questione. Un progetto che prevede il raddoppio della ferrovia relativamente alla tratta extraurbana tra le stazioni di Riano, Castelnuovo di Porto e Magliano, nel Comune di Morlupo. I lavori porteranno, tra l’altro, all’eliminazione di undici passaggi a livello tra Montebello e Riano, al potenziamento degli impianti di trazione elettrica e alla realizzazione dell’impianto di segnalamento e di controllo della circolazione ferroviaria. Le rettifiche di tracciato consentiranno, infine, una diminuzione della lunghezza dei binari e dei tempi di percorrenza».

Lo .

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email