Gran finale per Civitella Experience 2019, l’evento organizzato dal Comune di Civitella d’Agliano per sensibilizzare la comunità su temi green. Numerosi i partecipanti alla passeggiata fotografica alla scoperta dell’antico borgo della Teverina e dell’affascinante Valle dei Calanchi: i membri della community degli Instagramers Viterbo e tutti coloro che hanno risposto all’invito pubblicato sui canali social del Comune, sono stati guidati da volontari appassionati di storia locale tra vicoli acciottolati e strade bianche, dal basso della valle all’alto della Torre dei Monaldeschi, in un trekking culturale che ha lasciato tutti estasiati. Al termine del percorso esplorativo, un apericena a Km zero totalmente plastic free: la musica dei Diapason e i prodotti locali in degustazione hanno attirato un grande numero di turisti e di abitanti di Civitella nel cassero della Torre, da dove hanno potuto godere anche di un meraviglioso tramonto di fine Settembre.

“Sono molto soddisfatto dell’ottima riuscita dell’evento – afferma Giuseppe Mottura, Sindaco di Civitella d’Agliano – perché è frutto di un bel lavoro di squadra portato avanti passione e impegno. È bello vedere che, oltre alla persone che hanno raccolto il nostro invito venendo a visitare Civitella, la nostra comunità è stata presente dall’inizio alla fine, partecipando attivamente ad ogni singola attività prevista dal programma di Civitella Experience 2019 .”

La comunità locale è il punto di partenza e di arrivo delle numerose iniziative dell’amministrazione civitellese, in un circolo virtuoso che ha come missione principale il benessere di chi a Civitella ci vive. “Stiamo lavorando a una programmazione turistica quinquennale – chiosa Mottura – che riesca a trasformare la nostra cittadina in una meta da inserire negli itinerari alla scoperta dei borghi della Tuscia senza tuttavia snaturarne l’identità. Il turismo, al giorno d’oggi, è un settore sul quale è imprescindibile fare leva: noi ci stiamo lavorando, senza dimenticarci mai che solo una comunità felice e orgogliosa del luogo in cui vive riesce ad offrire il giusto livello di ospitalità.”