CORCHIANO – “Credo che l’acqua, in quanto bene comune indispensabile per la vita di ogni essere vivente, debba essere posta fuori dalle logiche di mercato e gestita con la partecipazione diretta dei Cittadini i quali sono i custodi del futuro delle Comunità.

Per questo ringrazio il comitato per l’acqua pubblica “NOI NON CE LA BEVIAMO ” di Viterbo per aver predisposto e inviato a tutti i Consigli Comunali della Provincia una diffida da condividere e inviare a
al Presidente Mazzola affinché non proceda alla vendita di quote a ACEA in quanto in contrasto con norme statutarie , regionali e nazionali .

In qualità di Consigliere Comunale di Corchiano ho firmato e inviato la diffida sperando che molti altro lo faranno per impedire la privatizzazione dell’acqua e scongiurare che ACEA venga a impadronirsi del nostro bene primario.

Ogni Sindaco o Consigliere Comunale può inviare la diffida al Presidente dell’ATO e essere tra coloro , che insieme al comitato acqua pubblica del viterbese , desiderano , con orgoglio, scrivere una bella pagina di tutela e restituzione alle generazioni future di un bene indispensabile per la vita”.

Bengasi Battisti

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email