CORCHIANO – «Mentre i tanti agricoltori “custodi del creato” falciano erba con mezzi meccanici faticosi e sostenibili, gli utilizzatori degli erbicidi chimici sono tutelati dalle colpevoli distrazioni e la popolazione tranquillizzata con le balle istituzionali».

«Qualche giorno fa – scrivono i Consiglieri Comunali di Corchiano, Battisti Bengasi, Martini Livio e Nardi Paolo – su un quotidiano locale è apparsa una notizia con una dichiarazione del vicesindaco relativamente a delle multe rilevate ad alcuni agricoltori per l’uso di diserbanti.

In qualità di consiglieri comunali abbiamo approfondito la questione e constatato che le multe risalirebbero alla primavera scorsa e che nessuna contestazione risulterebbe nell’attuale e delicata fase.

L’ultima contestazione risalirebbe allo scorso aprile.

Non risulterebbero nemmeno le dichiarate analisi comprovanti l’uso del glifosate.

Questa strategia rassicuratrice, insieme alla colpevole distrazione, determina quelle condizioni che possiamo definire di palese complicità.

È obbligo del sindaco quale autorità sanitaria e di pubblica sicurezza tutelare la salute e assicurare la legalità.

Chiediamo di agire per i diritti e per la salute dei cittadini».

 

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email