Durante i Festeggiamenti in onore della Madonna delle Grazie, ieri a Corchiano si è svolta la bellissima cerimonia di Inaugurazione della nuova Sala Polivalente intitolata alla memoria del nostro concittadino “Calisto Sbarra” tra entusiasmo, emozioni e una grande partecipazione di pubblico.
La nuova Sala Polivalente “Calisto Sbarra” è frutto della generosità e della sensibilità di Giantobia Sbarra, imprenditore di successo, che ha voluto donare a tutta la comunità di Corchiano uno spazio pubblico attrezzato a servizio di attività sociali, culturali, formative, ludiche e ricreative.
Nei prossimi giorni la Sala Polivalente “Calisto Sbarra” inizierà subito la sua attività ospitando il Circolo Anziani “Talete Carosi”.

Un’opera importante e alquanto complessa anche da un punto di vista tecnico e progettuale in quanto inserita all’interno di un’architettura, quella del palazzo comunale, molto particolare. La sfida è stata portata a termine dai tecnici con successo, senza stravolgimenti ma addirittura migliorandone l’aspetto globale.

La cerimonia, molto sentita dalla popolazione, si è svolta in una sala consiliare gremita di persone, in presenza dell’Amministrazione Comunale, del Comandante dei Carabinieri, della Polizia Municipale e del Parroco, che hanno voluto testimoniare con la loro presenza il grande affetto per la famiglia e per l’amico di sempre Calisto Sbarra, purtroppo prematuramente scomparso.
Una persona speciale, poliedrica, creativa, anche lui imprenditore di successo, fondatore dell’omonima azienda, ma con l’animo dell’artista, pittore, scultore, cantante e imitatore, inventore e tanto altro.
Una persona che tutti ricordiamo con nostalgia e affetto per la sua bontà, il suo sorriso, la sua simpatia, le sue battute e i suoi scherzi.
Calisto ha ben rappresentato con la sua vita il vero senso della Sala che a lui abbiamo intitolato, lo stare bene insieme, l’amicizia, l’aggregazione e la socializzazione.

L’Amministrazione Comunale ha voluto insignire i due figli Giantobia e Katia di un “Riconoscimento al merito sociale” per la loro opera meritoria a favore della comunità di Corchiano, per la grande generosità e amore per il proprio paese e il “senso di comunità” dimostrato.

Questa donazione rappresenta per Corchiano un esempio positivo di grande generosità e attenzione ai bisogni della nostra comunità, un esempio che più che un punto di arrivo deve rappresentare un punto di partenza, per una nuova cultura del “bene comune”, della solidarietà e della condivisione, dove ognuno contribuisce al bene collettivo per quello che può. Un esempio che speriamo diventi virale, un vero e proprio motore di crescita sociale e di consapevolezza collettiva, da contrapporre a quella cultura degli egoismi e dei personalismi che purtroppo si sta affermando anche nel nostro paese e che sfocia sempre inevitabilmente nel degrado dei rapporti sociali e nel vandalismo.

Proprio per favorire questo percorso virtuoso di condivisione, l’Amministrazione Comunale istituirà nei prossimi mesi un Albo Comunale dei Cittadini Onorari e Benefattori della comunità di Corchiano, dove Giantobia Sbarra sarà il primo ad essere “iscritto”.

A seguire lo scambio dei doni, il taglio del nastro, la benedizione della Sala Polivalente e un ricco buffet per tutti, in allegria e armonia, accompagnati dalle note festose della Banda Musicale di Corchiano.

Un ringraziamento sentito a Giantobia e alla sua famiglia per il loro gesto e a tutti i cittadini intervenuti che con il loro calore hanno reso speciale questo momento.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email