VITERBO – Si è conclusa, fortunatamente con un lieto fine, una vicenda che ha fatto rimanere con il fiato sospeso una famiglia di origini rumene di Grotte Santo Stefano.

Tutto nasce nella serata dello scorso sabato, quando la figlia 16enne della coppia aveva fatto sapere telefonicamente ai due che avrebbe passato la notte a casa di un’amica. Da quel momento la giovane ha fatto perdere le proprie tracce.

Domenica, intorno alle 23, sono scattate le ricerche dei vigili del fuoco, allertati dalla Prefettura.

Ricerche che si sono concluse nella mattinata di lunedì, nel momento in cui la giovane si è presentata spontaneamente presso la stazione dei carabinieri.

Commenta con il tuo account Facebook