TARQUINIA – Carabinieri della Stazione di Tarquinia hanno tratto in arresto tre uomini, tutti residenti in città, per concorso in furto aggravato e possesso di arnesi atti allo scasso. I militari, durante uno dei servizi di controllo del territorio disposti per debellare il fenomeno dei furti, sono intervenuti all’interno degli Uffici di una società, da dove avevano notato degli strani movimenti e hanno colto in flagranza i tre uomini, due 29nni e un 22nne, mentre tentavano di asportare 16 quadri elettrici presenti all’interno della struttura.

 

I tre erano in possesso di tenaglie cacciavite e forbici ed erano intenti a smontare le attrezzature elettriche, tanto da non rendersi nemmeno conto dell’arrivo dei Carabinieri.
Alla luce di ciò i militari hanno dichiarato i tre in stato di arresto per furto aggravato e possesso di arnesi da scasso.
Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria i tre arrestati sono stati tradotti presso le proprie abitazioni in regime degli arresti domiciliari.
Il materiale asportato è stato restituito al legittimo proprietario mentre gli attrezzi da scasso sono stati posti sotto sequestro a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Commenta con il tuo account Facebook