VITERBO – “I funzionari dell’ispettorato territoriale del lavoro di Viterbo, nell’ambito delle attività di vigilanza, coadiuvati dai carabinieri dell’aliquota radiomobile della compagnia di Viterbo, hanno effettuato il 9 marzo un’accurata ispezione e controllo presso una ditta di trasporti con sede a Viterbo: su un totale di 9 lavoratori presenti al momento dell’accesso, per ben 8 di essi (pari a quasi il 90% della forza lavoro) è emersa l’irregolarità dell’assunzione effettuata ‘in nero’, ovvero senza la previa comunicazione agli organi di competenza.

Gli accertamenti suddetti hanno portato, quindi, all’adozione del provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale ex art. 14, co. 1 del Dlgs 81/2008, come modificato dall’art. 11 del D.lgs. 106/2009, nonché di sanzioni pecuniarie per un ammontare di circa 27.000 euro”.

Elda Gente Magnani
Capo dell’Ispettorato del Lavoro

Commenta con il tuo account Facebook