CIVITA CASTELLANA – A Civita Castellana non c’è stata nessuna emergenza sulle bollette. Lo sportello straordinario messo in piedi per rispondere agli utenti ha lavorato dal 5 al 12 marzo cercando di risolvere ogni esigenza.

 

A fronte di 7208 bollette emesse su Civita Castellana si sono rivolti allo sportello 350 utenti. E sono stati riscontrati errori di rilevazione dei consumi solo su trenta casi.

 

“Sulla situazione di Civita Castellana – dice il presidente Stefano Bonori – c’è stato tanto clamore, ma i numeri dicono cose diverse. Nonostante questo, abbiamo cercato di rispondere al meglio a tutte le esigenze. Sul caso delle bollette con importi molto alti, i nostri tecnici dopo alcuni sopralluoghi hanno costatato che l’utente aveva una perdita, quindi nessun errore di Talete”.

 

In particolare a Civita Castellana gli addetti allo sportello hanno registrato richieste per ricalcolo e spiegazioni sulla fattura, autoletture, richieste di rateizzazione, che sono state tutte accordate.

 

“L’attenzione che Talete ha messo su Civita Castellana – continua il presidente – sarà riservata anche a tutti gli altri Comuni, se ne dovessero avere bisogno. Siamo già infatti d’accordo con i soci per aprire altri sportelli straordinari. A Nepi, ad esempio, stamattina è stato aperto un front office per rispondere alle domande gli utenti e venerdì prossimo (20 marzo) sarà di nuovo operativo”.

Commenta con il tuo account Facebook