Questa mattina, poco dopo le ore 9, a seguito di un incidente nella corsia sud dell’autostrada A1 nel tratto compreso tra i caselli di Attigliano ed Orte, sono intervenute squadre VVF dei Comandi di VITERBO e TERNI per prestare soccorso ai conducenti di due mezzi pesanti, a seguito di incidente stradale.
Uno dei due mezzi coinvolti nella collisione risultava alimentato a Gas Naturale Liquefatto (GNL), cioè una miscela di sostanze infiammabili (per buona parte metano) contenuto allo stato liquido in serbatoi criogenici alla temperatura di circa -160°.


Per tale circostanza è stato richiesto anche l’intervento del nucleo NBCR (Nucleare – Batteriologico – Chimico – Radiologico) del Comando VVF di ROMA, appositamente addestrato e munito di attrezzature per la risoluzione di interventi di soccorso tecnico urgente in presenza di sostanze pericolose.
L’automezzo incidentato è stato spostato sotto il controllo delle squadre VVF intervenute, in un’area di sosta in prossimità del casello autostradale di Magliano Sabina, adeguatamente distante dalla sede stradale, dove stato allestito un impianto mobile per la combustione controllata del GNL contenuto in ciascuno dei due serbatoi criogenici.


Le suddette operazioni si sono protratte fino alle ore 18 circa senza determinare sospensioni del traffico veicolare.
A seguito dello svuotamento dei serbatoi, il mezzo incidentato si potrà trasportare in totale sicurezza sulla rete autostradale.