VITERBO – Dopo un preliminare briefing, tenutosi, come riportato in un comunicato della Prefettura, nelle prime ore di stamani presso il Comando Provinciale dei Carabinieri, i mezzi delle Forze di Polizia sono partiti per accedere ai cantieri dell’ANAS sul tratto Cinelli – Monte Romano nell’ambito dei compiti istituzionali di monitoraggio delle imprese impegnate nella realizzazione di opere pubbliche.

Il locale Gruppo Interforze – istituito presso la Prefettura di Viterbo coordinato Dirigente dell’Area Ordine e Sicurezza Pubblica e formato da ufficiali e funzionari della Direzione Investigativa Antimafia, della Questura e dei Comandi Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, coadiuvati dall’Ispettorato Territoriale del Lavoro e dal Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro – ha dato esecuzione, sotto il coordinamento operativo del personale della DIA, al decreto, emanato dal Prefetto di Viterbo D’Angelo, per l’accesso ispettivo presso i cantieri ANAS per il completamento dei lavori di realizzazione della S.S. 675 Umbro – Laziale.

L’accesso al cantiere – effettuato in maniera tale da non ostacolare il regolare svolgimento dei lavori in corso – ha permesso l’individuazione di 118 operai, 93 mezzi e 22 società, il cui assetto societario, i rapporti contrattuali di fornitura e/o subappalti in essere, insieme alle maestranze identificate e ai mezzi d’opera individuati, saranno oggetto di accertamenti e riscontri al fine di rilevare, nel contesto dell’ordinaria attività di prevenzione del Gruppo Interforze, eventuali criticità.

Commenta con il tuo account Facebook