TARQUINIA – Affidato in prova ad una comunità di recupero ha ripetutamente contravvenuto alle prescrizioni cosicché viene rintracciato e tratto in arresto dagli uomini della Polizia di Stato del Commissariato di Tarquinia, con provvedimento emesso nella giornata di ieri dall’Ufficio di Sorveglianza di Roma.

Il soggetto, un cittadino italiano di 34 anni, per più di una volta ha violato il programma pedagogico riabilitativo.

In una circostanza, nonostante l’obbligo di non uscire dalla comunità dalle ore 21,00, era stato sorpreso dalla Squadra Volante del Commissariato dopo quell’orario all’interno di un’autovettura con una donna. La segnalazione veniva immediatamente inoltrata al Magistrato di Sorveglianza il quale diffidava l’uomo a rispettare le prescrizioni imposte dal programma di affidamento in prova.

Nonostante ciò, in occasione di un altro permesso concessogli per recarsi a far visita ad un congiunto, a condizione di effettuare il tragitto diretto nel più breve tempo possibile, l’uomo contravveniva all’autorizzazione in quanto nel fare rientro alla comunità di Tarquinia si fermava per diverse ore in una struttura ricettiva.

Anche tale circostanza veniva immediatamente segnalata all’Autorità Giudiziaria che, questa volta, disponeva la sospensione della misura in atto sostituendola con la traduzione in carcere.

Ieri mattina, quindi, i poliziotti del Commissariato di Tarquinia, dopo aver prelevato il soggetto dalla comunità ed espletato le formalità di rito lo ha associato al carcere di Civitavecchia.

Commenta con il tuo account Facebook