auto carabinieri

VITERBO – Da sempre è stato denominato “il parco di Viterbo per eccellenza”. Come tanti parchi situati in Città, dovrebbe essere un luogo perfetto per rilassarsi, passeggiare, leggere, incontrarsi e trascorrere le giornate in tranquillità. Ma è davvero così? Ormai si è trasformato in luogo di spaccio.

Numerosi sono gli arresti effettuati dai Carabinieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente nel parco comunale di Prato Giardino, quasi all’ordine del giorno.

Dall’inizio del mese di agosto se ne contano 6, di cui 4 solo nelle ultime due settimane.

Per citare fatti più recenti, nel pomeriggio del 15 settembre e nella notte del 16, sono stati arrestati un giovane di 28 anni trovato in possesso di 18 grammi di sostanza stupefacente e un uomo di 32 anni che possedeva 40 grammi di marijuana, entrambi di nazionalità libanese. Il trentaduenne, nella mattinata odierna, condotti dinanzi al Giudice Monocratico del Tribunale di Viterbo per la convalida dell’arresto, è stato condannato alla pena della reclusione di 6 mesi (pena sospesa).

All’esito delle perquisizioni personali e domiciliari effettuate in questi ultimi due mesi, i militari dell’Arma dei Carabinieri hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro circa 140 grammi di sostanza stupefacente e materiale vario per il confezionamento.

Dato che il fenomeno diviene ogni giorno sempre più preoccupante, le attività volte a frenarlo messe in atto dall’Arma dei Carabinieri diventano numerose e mirate, al fine di eliminare il fenomeno e riportare la legalità e la tranquillità all’interno del parco, luogo di ritrovo di numerosi giovani e bambini.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email