VITERBO – (B.B.) Domenico Chiavarino ci ripensa. Ritratta. Tenta un dietrofront. In aula, nel processo per “Appaltopoli”, l’imprenditore di Celleno sembra avere ricordi sfumati del suo interrogatorio del 2009, durante il quale parlò, ai pm Tucci e D’Arma, di un…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati