polizia cellulare

VITERBO  Nella serata scorsa è pervenuta alla Questura di Viterbo una segnalazione di un cadavere presso un’abitazione di questo capoluogo.

Gli uomini della Polizia di Stato dell’ufficio generale Prevenzione e Soccorso pubblico e della Squadra Mobile della Questura, dopo aver accertato l’effettiva presenza in un’abitazione cittadina del cadavere di un cittadino italiano di 46 anni, hanno avviato immediate indagini.

Gli accertamenti hanno fatto emergere gravi indizi di colpevolezza a carico di un italiano di 31 anni, che è stato sottoposto a fermo da parte della Squadra Mobile e su disposizione dell’A.G. condotto presso il carcere cittadino di Mammagialla.

Sul fronte investigativo ottima si è rivelata la sinergia tra Squadra Mobile, Ufficio Prevenzione generale e Soccorso pubblico e la Polizia scientifica che ha consentito di risolvere il caso in brevissimo tempo.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email