Gli uomini della Polizia di Stato della Sezione Polizia Stradale di Viterbo e dei Distaccamenti di Tarquinia e Monterosi, in questi giorni, hanno messo in campo una serie di attività specialistiche di controllo su strada, in occasione della “Campagna vitivinicola 2019”, all’insegna della regolarità del trasporto delle merci e della loro salubrità.

Tra le varie verifiche effettuate in provincia, veniva sottoposto a controllo, nei pressi dell’uscita autostradale di Orte, un autocarro che effettuava un trasporto di vino sfuso di qualità, per una quantità pari a 3.375 litri, stipato in 15 botti di legno.

Gli operatori accertavano che il conducente non era in possesso del previsto documento di trasporto per prodotti vitivinicoli (“MVV”) per 1.250 litri di vino e, pertanto, veniva sanzionato per euro 1.000. Inoltre, il personale dell’ispettorato centrale tutela frodi agroalimentari, presente in loco per collaborare con gli agenti della Stradale ai suddetti controlli, poneva sotto sequestro 6 botti, per un totale di 1.250 litri di vino, prelevandone alcuni campioni da analizzare, al fine di verificare un’eventuale frode.

Tali controlli si prefiggono lo scopo di fare in modo che sulle strade della Tuscia venga rispettata una leale concorrenza nell’autotrasporto e che i prodotti alimentari siano certificati e perfettamente commestibili per l’uso umano.

Queste verifiche proseguiranno in maniera assidua su tutte le principali arterie della nostra provincia per l’intera durata della campagna vendemmiale.