I consiglieri comunali di minoranza  hanno scritto al sindaco perché il Comune intervenga al più presto per ripristinare il funzionamento dell’ascensore all’interno della Casa di riposo comunale per anziani. Infatti, a causa di un guasto, da 10 giorni gli anziani ospiti della Casa non possono usufruire dell’ascensore.

Non è ammissibile – proseguono Bengasi Battisti, Livio Martini, Paolo Nardi e Paola Troncarelli – che persone fragili siano costrette a consumare i pasti nelle loro stanze, a non poter frequentare spazi di socialità o trascorrere del tempo in giardino. Insomma, deve terminare quanto prima questa condizione di segregazione. Ripristinare il servizio significa garantire diritti fondamentali e ridare agli anziani una vita piena sul piano sociale, relazionale, affettivo.