TARQUINIA – Durante i controlli uno straniero colpisce un poliziotto e fugge, ma viene intercettato e tratto in arresto dagli uomini della Polizia di Stato del Commissariato di Tarquinia.

Il fatto si è verificato la sera dell’Epifania quando perveniva presso il Commissariato di Tarquinia la segnalazione del danneggiamento, da parte di un uomo, di un portone di vetro di uno stabile.

Immediatamente un equipaggio della Squadra Volante, impiegato per l’intensificazione dei servizi di controllo del territorio per le festività natalizie, giungeva sul posto accertando la veridicità di quanto segnalato. Dopo aver assunto le necessarie informazioni da alcuni presenti, i poliziotti si recavano in un appartamento dello stabile, procedendo al controllo di alcuni cittadini stranieri.

Dal momento che uno dei soggetti, in evidente stato di ebbrezza, presentava ferite ad una mano compatibili con il danneggiamento del portone, gli uomini della Squadra Volante invitavano lo stesso a seguirli nei pressi dell’autovettura di servizio per i successivi accertamenti. Nel corso dell’attività lo straniero, di 25 anni, si scagliava improvvisamente contro un operatore colpendolo al volto e dandosi alla fuga.

A questo punto le immediate ricerche, alle quali prendevano parte anche gli uomini della Squadra di Polizia Giudiziaria, consentivano ai poliziotti di rintracciare in brevissimo tempo il fuggitivo, che veniva condotto presso il Commissariato e, dopo le formalità di rito, dichiarato in arresto per lesioni personali e resistenza a Pubblico Ufficiale e trattenuto presso le celle di sicurezza per poi essere messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Nella mattina di ieri, il Tribunale di Civitavecchia ha convalidato l’arresto dello straniero che è stato poi sottoposto a giudizio immediato nell’ambito del quale l’uomo, ricorrendo al patteggiamento, è stato condannato ad 1 anno e 4 mesi con pena sospesa e rimesso in libertà.

Commenta con il tuo account Facebook