ORTE – I Carabinieri della Stazione di Orte hanno tratto in arresto un giovane italiano, ventenne, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare durante la serata di ieri, 03 dicembre, i militari erano impiegati in specifici servizi di perlustrazione volti a contrastare lo smercio e il consumo di droghe nell’area adiacente la stazione ferroviaria di Orte ed hanno fermato e sottoposto a controllo un giovane trovato in possesso di varie dosi di marijuana.

 

Successivamente i Carabinieri, dopo essere risaliti al domicilio del fermato, hanno proceduto alla perquisizione dell’abitazione, sita nel comune di Orvieto, ove veniva rinvenuta un’area predisposta alla coltura della marijuana con lampade alogene, temporizzatori per il riciclo dell’acqua, fertilizzanti e numerosi semi di canapa. Inoltre venivano rinvenuti nr. 7 barattoli contenenti complessivamente 200 grammi di marijuana essiccata e pronta alla cessione. Per l’uomo è scattato l’arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio e coltivazione di sostanze stupefacenti.

 

La predetta operazione di polizia è solo l’ultima di una lunga serie di attività preventive e repressive poste in essere dal Comando Provinciale Carabinieri di Viterbo per scongiurare il diffondersi del consumo di droga, in particolare tra i giovani, problematica particolarmente sentita nella Tuscia ed a cui costantemente e quotidianamente i militari dell’Arma cercano di dare adeguata risposta.

Commenta con il tuo account Facebook