Gli uomini della Polizia di Stato, utilizzando anche un camper attrezzato, sul quale ha operato un’equipe medico-sanitaria della Questura di Viterbo, hanno effettuato su strada, lo scorso weekend, un servizio mirato di prevenzione e repressione, rivolgendo una particolare attenzione ai pericoli conseguenti alla guida in stato di ebbrezza alcolica e/o sotto l’effetto di stupefacenti o sostanze psicotrope.L’attività ha visto impiegati gli equipaggi della Questura, della Sezione Polizia Stradale di Viterbo e dei Distaccamenti di Tarquinia e Monterosi.
Nell’ambito del dispositivo di prevenzione denominato “stragi del sabato sera”, le pattuglie operanti hanno posto in essere, per tutta la notte tra sabato 20 e domenica 21 ottobre, una serie di controlli serrati su alcune arterie viarie principali della nostra provincia, operando anche nelle vicinanze di locali notturni molto frequentati, al fine di prevenire tutti quei fenomeni potenzialmente rischiosi che caratterizzano i fine-settimana.

Sono state sottoposte a verifica su strada 76 persone e 69 autoveicoli: tutti i soggetti fermati che si trovavano alla guida dei rispettivi veicoli sono stati controllati tramite il precursore alcolico e, in caso di positività, sottoposti alla prova dell’etilometro. Tali verifiche hanno portato al ritiro immediato di 8 patenti di guida con la successiva denuncia all’A.G. per guida in stato di ebbrezza alcolica. Altri guidatori sono risultati positivi al precursore, ma hanno riscontrato un tasso di alcol entro i limiti tollerati di legge, pari a 0,5 g/l.

A tali controlli, si sono aggiunte altre attività di verifica poste in essere durante l’intero fine-settimana, che hanno portato a contestare 37 infrazioni al CDS, a ritirare 2 carte di circolazione e sottrarre 64 punti-patente, a prestare 49 soccorsi ad utenti della strada in difficoltà e a svolgere alcuni servizi di contrasto agli eccessi di velocità tramite l’utilizzo del telelaser.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email